Optisud, il vento forte segna la conclusione della prima tappa

image_pdfimage_print

Optimist in regata all’OptiSud (Ph. Rino Palumbo)

È partita dalla Puglia la seconda edizione del Trofeo Optisud. La prima tappa, la cui organizzazione era stata affidata al Circolo della Vela Bari, ha registrato numeri da far girare la testa, con ben 192 gli atleti (tra Juniores, 102, e Cadetti, 90), provenienti da tutta Italia, che si sono presentati sui pontili della sede del Teatro Margherita del Circolo della Vela e che sono scesi in acqua.
Tre le prove portate a termine nella prima giornata con un vento tra i 15 e i 20 nodi su un classico percorso a quadrilatero di circa due miglia allestito dal Comitato di Regata nello specchio d’acqua antistante il lungomare Sud di Bari. Una sola invece la prova conclusa nella seconda giornata, cioè ieri, con partenza alle 8:30 di mattina, con vento già intorno ai 18 nodi e un avviso di burrasca con 40 nodi di vento in avvicinamento e previsto già da diversi giorni. Condizioni meteomarine decisamente proibitive, dunque, specialmente se si considera che gli atleti in acqua erano ragazzini con al massimo 15 anni. Una vittoria, dunque, per organizzatori e Comitato che nonostante lo stop alla discesa in acqua per i Cadetti (per loro, infatti il regolamento prevede che se il vento supera i 16 nodi non si può regatare, NDR) sono riusciti a portare a casa un ottimo risultato.
Al termine della due giorni, perfettamente riuscita, grande è la soddisfazione per la sezione nautica del CV Bari che, oltre ai complimenti per l’organizzazione, è riuscita a far salire sul podio tre dei suoi atleti, con ottimi risultati e prospettive rosee per il futuro. Per gli Juniores è stato proprio un atleta del CV Bari, Gigi Mancini, ad aggiudicarsi la prima tappa del Trofeo, seguito da Massimiliano Cinquanta (Club Velico Salernitano) e da Federico Figlia Di Granara (CRV Italia). Per le ragazze, invece, la classifica Juniores vede in testa Sofia Giuchiglia (CC Roggero di Lauria Palermo) con dietro Elisabetta Di Leo (CV Bari) e Sofia Fain Binda (GdV LNI Ostia). Per i Cadetti, invece, è il ravennate Lorenzo Pezzilli a guidare la classifica generale seguito da Paolo Pettini (CV Bari) e da Alessandro Cortese (CV Crotone). Per le ragazze, invece, in testa c’è Adriana Avella (LNI Castellammare di Stabia) seguita da Alice Ruperto (CV Crotone) e da Ginevra Caracciolo (LNI Napoli).
Un ringraziamento speciale è andato a tutto lo staff e ai soci del CV Bari che hanno trasformato la base nautica del Margherita in uno spazio in grado di accogliere i ragazzi provenienti da tutta Italia in una atmosfera di festa. “L’accoglienza è stata eccezionale”, hanno commentato. “Dal personale ai marinai, alle splendide mamme, per non dimenticare i papà dei soci che hanno dato una mano nella fase di uscita e rientro delle imbarcazioni”. “È il nostro circolo che ringrazia voi”, ha detto la Presidente Simonetta Lorusso, “e lo fa con il cuore per questa bellissima scena davanti ai nostri occhi che siete voi che con entusiasmo e passione siete venuti a Bari per partecipare a questa manifestazione”. “Per noi è un orgoglio e un privilegio avervi qui”, ha aggiunto il Presidente della VIII Zona FIV Alberto La Tegola. “Optisud è un format in cui come federazione crediamo molto, organizzato dalle zone di Lazio, Abruzzo-Molise, Puglia, Campania, Calabria–Basilicata  in collaborazione con l’Associazione Italiana Classe Optimist con l’obiettivo di sostenere la classe. Perché voi siete il nostro futuro, siete il futuro della vela italiana”. Un punto di vista sostenuto anche dal Presidente del CONI Puglia, Elio Sannicandro, che ha sottolineato l’importanza dello sport per i ragazzi, invitando i genitori a spronarli e sostenerli in tutte le fasi dell’attività sportiva.
La prossima tappa del Trofeo Optisud è in programma a Pisticci (Basilicata) il 9 e 10 aprile al Porto degli Argonauti, in concomitanza con il Trofeo Optimist Italia Kinder+Sport.

> Classifica Juniores dopo 4 prove con 1 scarto